Podere Fornace Prima

logo di Podere Fornace

Podere Fornace Prima di Bandinelli Alessandro

Via di Sommiano, 2 50050 Cerreto Guidi (FI)

Tel. 335 7369683

info@poderefornaceprima.it

www.poderefornaceprima.it

 

Breve storia dell’Azienda

La mia famiglia ha da sempre coltivato la terra. Vigneti, oliveti, seminativi e anche allevamento di bovini. Vinificavano le uve in proprio e vendevano vino chianti sfuso a imbottigliatori locali e IGT sfuso a clienti privati in cantina. Io sono l’unico che aveva scelto strade diverse per poi tornare alla terra dopo 30 anni di industria dove mi sono occupato di produzione di materiali plastici, etichette ecc. L’incontro con Leonello Anello ad un convegno di viticoltura biodinamica nel 2009 mi ha fatto decidere di ritirarmi nella azienda di mio padre e coltivare seguendo il metodo biodinamico con l’aiuto di Anello.

Cenni storici e geografici sul territorio:

L’azienda si trova sulle colline fra Cerreto Guidi e Vinci ad un’altezza media di 130 metri. I terreni sono rivolti est e sud est.

Condizioni ambientali del posto e dell’area di produzione: Negli ultimi anni è la siccità nel periodo estivo che crea le difficoltà maggiori, riducendo la resa per ha. La presenza di peronospora e oidio è tenuta sotto controllo senza particolari difficoltà con utilizzo di rame e zolfo.

I miei principi e idealità di produttore

Cerco di coltivare la terra incrementando la biodiversità, far vivere le piante come se fossero nate spontaneamente, non uso concimi anche se ammessi nel biologico ma uso molto la semina di sovesci per aumentare la sostanza organica nel terreno, renderlo più friabile ed aumentare la permeabilità. Faccio normalmente uso dei preparati biodinamici 500 e 501. In cantina aiuto i mosti a trasformarsi in vino con la sola aggiunta di piccole dosi di metabisolfito di potassio. Non faccio correzioni di acidità, né chiarifiche e il filtraggio all’imbottigliamento non è mai inferiore agli 8 my.

La mia opinione sull’utilizzo di OGM: Tutto ciò che è geneticamente modificato non fa parte del mio bagaglio etico, sono prodotti che servono all’industria agricola solo per aumentare il profitto incuranti delle mutazioni che creano in natura.

Scheda aziendale:

Proprietario: Alessandro Bandinelli

Possibilità di visitare l’azienda: sì, tutti i giorni.
Eventuali strutture ricettive: no

Descrizione del nucleo famigliare e loro coinvolgimento nelle attività agricole: Vivo con la mia compagna (Patrizia) che mi aiuta nelle vendite in particolare estero grazie alla conoscenza del Francese, Inglese, Tedesco e Spagnolo, ho una figlia sposata che lavora in uno studio medico.
Superficie coltivata totale : 7,5 Superficie coltivata a vigneto: in produzione 3,5 ha + 1,5 ha di nuovi impianti.
Altre colture: oliveti (450 p.) 1 ha seminativo
Eventuali prodotti acquistabili in azienda: Vino e olio
Proprietà dei terreni: 5,5 ha di proprietà e 2 ha in comodato.
Enologo o responsabile di cantina: consulenza di Anello
Agronomo o responsabile conduzione agricola: consulenza di Anello
Lavoratori fissi: no
Lavoratori stagionali: no
Ricorso a lavoro interinale: NO
Per i lavori stagionali ho mio nipote che ha l’azienda agr. Biologica a fianco e facciamo normalmente scambio di manodopera con; zio, nipote,sorella e cognato.

Vini prodotti:

Chianti DOCG “Sincere”
Chianti DOCG Riserva “Harmonia”
IGT Toscana Sangiovese 100% “Il Cavaliere”
IGT Toscana Canaiolo Nero 100% “Tindilloro”
IGT Toscana Bianco – trebbiano100% “Aurea”
IGT Toscana bianco – vermentino/colombana “Invidia”

vini podere Fornace autocertificazione